Appennino bolognese, nasce il progetto “Genti e sorgenti fra Reno e Panaro”

Obiettivo promuovere e valorizzare in modo coordinato il territorio a cavallo tra le province di Bologna e Modena

E’ nato il nuovo protocollo d’intesa siglato dall’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese in collaborazione con i comuni di Vergato e Castel d’Aiano e le Pro Loco di Castel d’Aiano, Cereglio, Labante, Rocca di Roffeno, Tolè e Villa d’Aiano. Si chiama “Genti e sorgenti fra Reno e Panaro” il progetto che ha lo scopo di promuovere e valorizzare il territorio, dei firmatari e fondatori, che si trova a cavallo tra le due province di Bologna e Modena, in modo coordinato attraverso l’attuazione di linee programmatiche condivise.

Le crisi economica e pandemica, infatti, hanno reso più evidente il fenomeno dello spopolamento della montagna e di conseguenza lo svuotamento anche del valore di comunità molto forte e presente in questi territori. Da qui l’esigenza di creare una rete tra le istituzioni, le associazioni locali e le attività imprenditoriali, che accompagni e sostenga, ciascuno nell’ambito delle proprie competenze, delle politiche turistiche innovative e lo sviluppo di un modello comunitario in grado di coniugare una offerta turistica con il tessuto sociale.

Anche per questo “Genti e sorgenti fra Reno e Panaro” è stato realizzato in stretta connessione con Territorio Turistico Bologna-Modena. Una strategia che si avvale della guida di due soggetti che siano rappresentativi di tutte le realtà imprenditoriali e non solo degli attori firmatari del progetto. Saranno, quindi, creati un Comitato di Indirizzo ed un Comitato Tecnico che, opportunamente coordinati, realizzeranno un piano operativo finalizzato ad adottare un'unica linea di progettazione e comunicazione coordinata sia interna (popolazioni dei comuni di riferimento) sia esterna (istituzioni metropolitane-regionali ecc) sia turistica (multilinguistica). Il Comitato di Indirizzo sarà composto dai Sindaci con delega al turismo ed allo sviluppo economico, o loro delegati. Un delegato/ta del Territorio Turistico Bologna-Modena verrà, invece, invitato/ta a partecipare ai lavori del Comitato stesso. Il protocollo ha una durata quinquennale.

 

Fonte della notizia: Unione dei Comuni dell'Appennino bolognese

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/12/21 11:07:15 GMT+2 ultima modifica 2021-12-21T11:07:15+02:00

Valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina