Prima edizione di Passi Parole Sogni sull'Appennino bolognese

Dal 24 al 26 giugno tre giorni di incontri, cammini, convivialità, creatività all'ombra delle querce

Tre giorni di passeggiate, incontri, presentazioni, corsi, spettacoli, momenti di scoperta del territorio, delle sue tradizioni, dei suoi cibi, il tutto nel segno del confronto e della convivialità. È ricco e articolato il programma della prima edizione del festival Passi Parole Sogni che il 24, 25 e 26 giugno sarà per la prima volta ospitato sull’appennino bolognese, negli spazi del camping Le Querce di Rioveggio (Monzuno).

A organizzarlo, con il supporto fondamentale del Comune di Monzuno, due realtà che stanno puntando sulla promozione culturale nelle realtà montane e nei borghi, I Libri di Mompracem - associazione per la promozione del libro e della lettura - ed Erodoto108 - storica testata di narrazione di luoghi.

Alla tre giorni parteciperanno tra gli altri autori di rilievo nazionale quali Luigi Nacci – il poeta triestino che ha coniato il concetto di viandanza – il giornalista e regista Daniele Biacchessi, il viaggiatore e docente di scrittura di viaggio Andrea Bocconi e ancora Lorenza Stroppa, Paolo Casadio, Alan Poloni, Francesca Giommi, Giuseppe Leo Leonelli, Paolo Ciampi con l’ultimo suo libro di cammino nelle terre etrusche. Due panchine parlanti daranno ospitalità a tutti gli autori e i lettori che vorranno parlare di libri. Largo spazio sarà dato alla poesia con particolare attenzione a Campana e Pasolini (sarà proiettato anche un documentario inedito con le interviste agli ex alunni del poeta) e una notte dedicata alla lettura sotto le stelle. Tre i concerti, col gruppo folk emiliano Fragole e Tempesta, la scatenata band toscana di Baldo degli Ubaldi, le suggestioni tra musica e letteratura della cantautrice Letizia Fuochi. Erodoto108 e l’Associazione insegnanti di Geografia proporranno laboratori gratuiti sulla fotografia, la costruzione delle mappe e la scrittura di viaggio. Il giorno di sabato vedrà un laboratorio di creazioni artistiche (pittura, scultura e quant’altro) che, sotto la guida della storica dell’arte Paola Facchina, permetterà a tutti di creare la propria opera e di proporla in una mostra conclusiva.

Sarà l’occasione anche per parlare del futuro dell’Appenino e dei suoi cammini – sottotitolo della tre giorni è Passaggi d’Appennino, nella consapevolezza che l'Appennino può unire e non solo dividere, come dimostrano i nostri progetti - e per firmare una Carta di intenti per mettere in rete amministrazioni che intendono scommettere su festival e manifestazioni culturali.

Passi Parole Sogni ha patrocinio della Regione Emilia - Romagna, dell’Unione Appennino Bolognese e del Comune di Monzuno ed è realizzato in collaborazione con Emil Banca, Appennino Slow, Betti editore, Bottega Errante.

Nel corso della tre giorni saranno presenti libreria e altri stand. Il ristorante del campeggio proporrà menù a prezzo convenzionato e sarà disponibile un servizio navetta da e per la Via degli Dei e per il centro di Monzuno.

Per info e supporto nell’ospitalità, anche nei dintorni, si può contattare 051/6758409 o info@bolognamontana.it
I corsi e i laboratori sono tutti gratuiti ma è bene iscriversi a  info@ilibridimompracem.it

Per informazioni e aggiornamenti sul programma consultare i siti https://ilibridimompracem.it/ e https://www.erodoto108.com/

 
  
Fonte della notizia: Città Metropolitana di Bologna

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/06/21 14:56:00 GMT+2 ultima modifica 2022-06-28T12:40:38+02:00

Valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina