La gestione sostenibile delle foreste come soluzione basata sulla natura per il cambiamento climatico

Alla conferenza internazionale Climate Expo 2021 presentato il paper del progetto "LIFECo2Pes&Pef"

Il progetto "LIFECo2Pes&Pef" partecipa alla Conferenza internazionale virtuale Climate Exp0 con un poster scientifico e un video dal titolo "Sustainable forest management to improve carbon sink". 

Al link 👉🏻 https://bit.ly/2RiCFyp la sessione poster hall con il lavoro sviluppato, a cui è possibile accedere dopo essersi registrati.

 

La Conferenza Climate Expo 2021

La conferenza, organizzata dalla RUS-Rete delle Università per lo sviluppo sostenibile insieme con la COP26 Universities Network, patrocinata dalla CRUI Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, sponsorizzata da UK Research and Innovation (UKRI)Cambridge University Press e da UN Climate Change Summit (COP26) mette a disposizione dal 17 al 21 maggio 2021, gratuitamente e attraverso il sito web, le più recenti riflessioni e le più rilevanti ricerche internazionali sui cambiamenti climatici.

Cinque sono i temi che la conferenza va a toccare:

  • ripresa verde (green recovery)
  • soluzioni basate sulla natura (nature-based solutions)
  • soluzioni di mitigazione (mitigation solutions)
  • adattamento e resolienza (adaptation and resilience)
  • finance and regulation (finanza e regolazione).

Affrontando un tema diverso ogni giorno, 200 relatori internazionali parteciperanno a sessioni con keynote speakers, tavole rotonde, poster sessions e contenuti on-demand. Politici, accademici, professionisti, studenti e società civile si riuniranno per collaborare, condividere e discutere sui temi del cambiamento climatico, in vista dei negoziati COP26 a novembre.

Gli obiettivi della conferenza sono:

  • aumentare il profilo dei temi strategici e delle questioni chiave evidenziati dalla ricerca
  • fornire prove tangibili agli organismi costituiti e ai policymakers
  • coinvolgere i Paesi nella costruzione delle loro attività in vista di COP26
  • fornire materiale utile alle Università e ai Centri di Ricerca a sostegno dell’Agenda sui cambiamenti climatici.

   

Il poster scientifico: "Sustainable forest management to improve carbon sink" – Una gestione sostenibile delle foreste per migliorare il serbatoio di carbonio

Attraverso la presentazione di un poster scientifico e di un video esplicativo all’interno della sezione "Nature Based Solution"Sara Tessitore, Giorgio Vacchiano, Nicola Fabbri e Natalia Marzia Gusmerotti presentano il progetto partendo dallo spiegare cosa è la gestione forestale sostenibile e come si può aumentare la resistenza delle foreste e la resilienza agli eventi estremi, ottimizzare le rotazioni in base all’età associata al massimo affondamento e promuovere l’uso a lungo termine del legno e la sostituzione di prodotti a base fossile.

L’obiettivo di "LIFECo2Pes&Pef" è infatti quello di aumentare lo stock e il pozzo di carbonio (potenziale di mitigazione del clima) in tre foreste montane dominate da conifere e latifoglie italiane e ridurre le emissioni di carbonio del settore forestale. Allo stesso tempo, il progetto migliorerà l’adattamento delle foreste agli eventi estremi e testerà l’impronta ambientale del prodotto nelle filiere del legno.

A supporto delle attività di gestione forestale, verrà definito e applicato un sistema di crediti ecosistemici specifici sulle tre aree forestali selezionate del Nord Italia. A questo scopo verranno identificati e valutati i servizi ecosistemici critici e i relativi benefici. Ciò consentirà di cogliere il valore economico complessivo fornito da un’adeguata gestione delle foreste, anche in termini monetari.

Nel 2020 sono state completate le prime azioni del progetto, vale a dire la misurazione sul campo della struttura forestale, dello stock di carbonio, del carico di carburante degli incendi boschivi e del ruolo protettivo della foresta contro la caduta di massi, valanghe e colate detritiche in ogni sito. Partendo dai dati raccolti sul campo, sarà modellato il rischio di incendi boschivi e di danni provocati dalle tempeste, e sarà proiettato il cambiamento di 50 anni nel serbatoio di carbonio con gestione e perturbazioni normali mediante simulatori di dinamiche forestali.

Nel 2021 in ogni sito verrà identificata e implementata la migliore strategia di gestione alternativa per aumentare il futuro serbatoio di carbonio su un’area forestale di 20 ettari per ogni sito. Il sistema di governance e gestione prenderà in considerazione un approccio basato sull’ecosistema. Inoltre, verranno redatte le linee guida sull’implementazione della PEF.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/05/18 19:28:38 GMT+2 ultima modifica 2021-05-18T19:28:38+02:00

Valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina