Progetto "Cammini dell'Emilia-Romagna - Lavori sulla Via Matildica"

Posizionate le pietre miliari del percorso dell'Appennino reggiano. Iniziativa finanziata da Fondi europei

Cammini dell'Emilia-Romagna Via MatildicaLa Via Matildica del Volto Santo è un antico cammino di pellegrinaggio e di commercio di circa 200 km, che collega la città di Mantova a Lucca, passando per Reggio Emilia, attraverso la Lombardia, l’Emilia-Romagna e la Toscana. Dalla pianura Padana si inerpica sull’Appennino, per immettersi infine sulla Via Francigena, in direzione del Soglio Pontificio romano.

Grazie ai Fondi europei sono state posizionate 60 pietre miliari per segnalare questo cammino nel tratto emiliano-romagnolo, grazie al progetto avviato grazie alle azioni Por Fesr di qualificazione dei beni culturali e ambientali.

I Comuni reggiani interessati dal passaggio del cammino sono Canossa, Casina, Carpineti, Toano e Villa Minozzo. Qui è stata posizionata una segnaletica speciale, ispirata a quella del cammino di Santiago di Compostela. Nel terreno sono stati posti piccoli blocchi di arenaria, proprio come usava un tempo con le pietre miliari. Nessun cartello di ferro o plastica è stato utilizzato, rispettando il progetto guidato dal Parco nazionale e Riserva di Biosfera dell'Appennino tosco emiliano.

La Via Matildica del Volto Santo è uno dei percorsi illustrati sul sito web dei Cammini dell’Emilia-Romagna, realizzato con il contributo dei Fondi europei per mettere a disposizione tutte le informazioni per scoprire questi itinerari sempre più al centro del turismo lento e sostenibile.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/04/27 16:45:00 GMT+2 ultima modifica 2021-04-27T16:48:13+02:00

Valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina