Servizi ai cittadini e casa

Servizi ai cittadini e casa

intro

La Regione Emilia-Romagna è impegnata nell’ampliare l’offerta di servizi ai cittadini e alle famiglie che abitano in montagna.

Tra le azioni a cui si sta lavorando per rendere più agevole la vita delle comunità dell’Appennino: i punti nascita per garantire un’assistenza alla nascita di qualità e in sicurezza; i nidi; l’assistenza alle persone non autosufficienti, anche attraverso l’utilizzo delle risorse del Piano di Sviluppo Rurale dedicate al finanziamento delle strutture socio-assistenziale; i servizi educativi; i servizi sanitari, rafforzando la rete delle Case della Salute per massimizzare la presenza dei servizi sanitari di base nelle zone più disagiate.

Molto importante è il sostegno regionale per l’acquisto e la ristrutturazione della prima casa in montagna. Per favorire il ripopolamento dei comuni montani, a partire dalle aree più fragili, nel 2020 è partito un bando (che sarà riproposto) a favore di nuovi nuclei familiari che vivono in montagna o che decidono di iniziare a farlo, concedendo contributi a fondo perduto destinati all’acquisto o alla ristrutturazione della prima casa. L’attenzione prioritaria è rivolta alle giovani coppie affinchè ridiano vita ai nostri paesi montani.

Dopo gli investimenti per la realizzazione delle dorsali in fibra ottica, la Regione interviene anche direttamente nei confronti dei propri cittadini, a partire dalle fasce di popolazione più in difficoltà economica, aiutandoli nell’acquisto degli strumenti necessari per essere online, da un contratto per la connessione a un pc o un tablet. Lo scopo, rispetto a chi risiede in montagna, è rendere l'Appennino "più connesso": dal 9 novembre 2020, infatti, le famiglie dell’Emilia-Romagna con un reddito Isee inferiore ai 20.000 euro possono infatti fare richiesta per un voucher da 500 euro da utilizzare per stipulare un contratto per la fornitura di una connessione internet e per l’acquisto di un pc o di un tablet per navigare online. Ulteriori voucher per le famiglie saranno erogati nella successiva Fase 2, non ancora attivata, rivolta a chi ha un reddito ISEE non superiore a 50.000 euro

A chi rivolgersi

Servizio Aree Protette, Foreste e Sviluppo della Montagna

Responsabile del servizio: Gianni Gregorio

Via della Fiera n. 8 - 40127 Bologna
telefono: 051 5276080 - 051 5276094, fax 051 5276957
email: segrprn@regione.emilia-romagna.it
email certificata segrprn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Responsabile sviluppo aree montane: Brunella Rambaldi
telefono: 051 5273292 
email: brunella.rambaldi@regione.emilia-romagna.it
P.O. Supporto alle azioni per lo sviluppo della montagna: Gabriele Locatelli
telefono: 051 5276094
email: gabriele.locatelli@regione.emilia-romagna.it

Per i voucher connessione internet e acquisto di un pc o tablet

Gabinetto del Presidente della Giunta

Viale Aldo Moro n. 51
40127 Bologna


Referente: Dimitri Tartari
email: CoordinamentoADER@regione.emilia-romagna.it

A chi rivolgersi

Per il bando montagna 2020

Servizio Qualità urbana e politiche abitative

Responsabile del Servizio: Marcello Capucci
Viale Aldo Moro n. 30
40127 Bologna
telefono: 051 5273750
fax 051 5273654
email: pru@regione.emilia-romagna.it
email certificata: pru@postacert.regione.emilia-romagna.it

Presidio amministrativo, contabile e finanziario degli interventi di edilizia residenziale sociale: Milva Fabbri
telefono: 051 5273756
email: milva.fabbri@regione.emilia-romagna.it

Per i servizi sanitari in montagna

Direzione generale Cura della persona, salute e welfare

Direttore generale: KyriaKoula Petropulacos

Viale Aldo Moro n. 21
40127 Bologna
telefono: 051 5277163
email: dgsan@regione.emilia-romagna.it
email certificata: dgsan@postacert.regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/04/14 17:26:05 GMT+2 ultima modifica 2021-04-23T13:13:50+02:00

Valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina