Riqualificazione urbana. A Bardi (Pr) l’inaugurazione della “nuova” via Pietro Cella

Finanziato da risorse del Pnrr per 750mila euro, l’intervento ha permesso la completa riqualificazione e messa in sicurezza dell’arteria principale del paese

Nel cuore dell’Appennino parmense, nel cuore di Bardi. Un intervento che permette di riconsegnare alla comunità la via principale del paese - via Pietro Cella - completamente rinnovata.

Al taglio del nastro, ieri 11 dicembre, accanto alla sindaca Valentina Pontremoli, il presidente della Regione Stefano Bonaccini.

“Ogni intervento che inauguriamo in Appennino ha un valore particolare, perché questi territori costituiscono la parte più preziosa, ma anche più fragile della nostra regione- ha sottolineato Bonaccini-. Per questo la montagna è al centro delle nostre politiche. E per questo dobbiamo concentrare ogni sforzo, insieme agli Enti locali, per combattere lo spopolamento, aumentare la dotazione dei servizi, promuovere la crescita e lo sviluppo. E farlo nel pieno rispetto dell’ambiente. Oggi è un giorno di festa e sono contento di condividere questo momento con i cittadini. Qui si può vivere e lavorare bene”.

Un progetto di riqualificazione e messa in sicurezza, sostenuto da risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza per 750mila euro, che ha previsto sia interventi di rifacimento della pavimentazione stradale che di ammodernamento della rete di servizi sottostanti: gas, luce, acqua, fognature.

   

Le risorse della Regione per il recupero della sede dell’ex Municipio

Ma non solo. Altre risorse per il recupero degli spazi pubblici senza ulteriore consumo di suolo, sono state assegnate al Comune dell’Appennino parmense dalla Regione, grazie al primo bando previsto dalla nuova legge urbanistica regionale: quasi 576mila euro a fronte di un costo complessivo di oltre 822mila euro, per realizzare un nuovo centro servizi culturali e sanitari di vallata, partendo dalla riqualificazione statica e funzionale della sede dell’ex Municipio in Piazza della Vittoria. Il progetto, elaborato dal Comune di Bardi e attualmente in corso, interessa tutto il fabbricato e prevede l’insediarsi di diverse funzioni e attività di interesse pubblico e collettivo.

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-12-12T08:48:04+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina