Seguici su

Al via i seminari di approfondimento per la challenge "Appennino Hack"

La nuova edizione del percorso dedicato allo sviluppo e alla valorizzazione delle aree montane si concluderà l'11 maggio

Ai blocchi di partenza la nuova edizione del percorso dedicato allo sviluppo e valorizzazione delle aree montane e che si concluderà l'11 maggio con la challenge Appennino Hack – Valorizzazione economica e turistica dell’Appennino.

In previsione dell’evento finale, per tutti coloro che sono interessati ad approfondire le tematiche oggetto della “sfida”, è possibile partecipare a quattro eventi seminariali pensati come occasione di stimolo e riflessione.

L’obiettivo del percorso è incentivare la progettualità e la collaborazione per proporre modelli e soluzioni di sviluppo e valorizzazione delle aree montane partendo dalle competenze di studenti, appassionati della tematica e professionisti da tutta la Regione.

Nel dettaglio, durante l’evento introduttivo del 15 febbraio insieme a Luca Piccinno (ART-ER) e Giovanni Teneggi (Confcooperative Reggio Emilia) sarà introdotto il percorso parallelamente alle sfide della montagna ed alle buone prassi in ambito comunitario e sociale.

Il 1° marzo sarà un momento di confronto e approfondimento con il prof. Paolo Rizzi e diversi attori istituzionali in merito alle problematiche delle aree montane e sulle possibili proposte di intervento. Infine l’8 marzo ed il 15 marzo, Enrico Grassi di E80 Group Spa e Marco Labirio di Gamma Spa racconteranno la nascita e l’affermazione di realtà imprenditoriali che, dalle colline emiliane, sono diventate leader nei mercato di riferimento.

Iniziativa organizzata dallo Spazio ART-ER AREA S3 di ART-ER in collaborazione con l’Università Cattolica di Piacenza.

Le attività degli Spazi AREA S3 di ART-ER sono finanziate dai Fondi europei della Regione Emilia-Romagna – POR FSE 2014-2020.

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-02-02T20:33:57+02:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina