Seguici su

Rete escursionistica. La Regione stanza 450mila euro per gli interventi di manutenzione ordinaria

Contributi fino a 10mila euro per Comuni e Unioni di Comuni. Dal diradamento della vegetazione, alla manutenzione della segnaletica. Domande entro il 31 maggio

Sfalci, tagli, decespugliamenti, ma anche interventi di manutenzione della segnaletica. Ammontano a 450mila euro le risorse che la Regione mette a disposizione con un nuovo bando per la manutenzione della rete escursionistica regionale in territorio appenninico, ma non solo.
Le risorse sono destinate a Comuni e Unioni di Comuni e serviranno a sostenere programmi di manutenzione ordinaria, grazie a contributi che potranno arrivare fino ad un massimo di 10mila euro.
Sono previsti punteggi aggiuntivi per gli interventi che si realizzeranno prioritariamente nei territori:

  • aree protette
  • siti Rete Natura 2000
  • area MaB UNESCO
  • sito “Carsismo nelle evaporiti e grotte dell’appennino settentrionale" (che ha recentemente ricevuto il riconoscimento a Patrimonio Naturale Mondiale Unesco)
  • tratti dell’Alta Via dei Parchi (specialmente per quelli proposti in forma coordinata da più Comuni)

Nel 2023 le risorse messe a disposizione dalla Regione sono state pari a 422mila euro e hanno permesso di finanziare 50 interventi.

Come presentare domanda?
Ogni Ente potrà presentare una sola domanda e inviarla alla Regione Emilia-Romagna entro il 31 maggio 2024 esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo segrprn@postacert.regione.emilia-romagna.it .

L’esito della selezione, disponibile entro il 31 luglio 2024, sarà pubblicato sul sito web regionale all’indirizzo https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/parchi-natura2000/bandi.

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-04-17T14:23:52+02:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina