Seguici su

Ripartono i lavori per il consolidamento dell’abitato di Agna, nel Parmense

In arrivo lavori per bloccare i movimenti della frana e per un sistema di pozzi drenanti. In programma un terzo stralcio di interventi per la definitiva sicurezza del paese

Un nuovo passo avanti in arrivo per il consolidamento della frana che nel 2019 ha coinvolto il versante a nord-ovest dell’abitato di Agna, nel Parmense.

Ripartono i lavori per la sicurezza della piccola frazione, grazie a un finanziamento del Pnrr dal valore di 650mila euro. La nuova tranche di opere segue un primo intervento strutturale, portato a termine dalla Regione con un investimento da 800mila euro.

L’opera al via ha una durata prevista di circa cinque mesi.

La progettazione e la direzione lavori sono a cura dei tecnici dell’Ufficio territoriale di Parma dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e protezione civile.

  
I lavori sulla frana di Agna

Il cantiere punta a realizzare una struttura di protezione per contenere gli ulteriori movimenti della frana che grava sull’abitato di Agna, con l’obiettivo di ridurre i pericoli per la popolazione.

Immediatamente a monte di queste opere sarà costruito un sistema di pozzi drenanti di grande diametro, con relativa condotta di scarico.

Le opere sono state precedute da una campagna di indagini geognostiche per l’analisi del dissesto, dall’installazione di strumentazione di monitoraggio e da approfondimenti geologico-geotecnici propedeutici al progetto di consolidamento, con un investimento di 20mila euro.

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-04-29T09:03:11+02:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina