Incendi boschivi, dal 1 giugno al 15 settembre scatta la fase di attenzione su tutto il territorio regionale

Gli abbruciamenti di residui vegetali consentite in assenza di vento e solo in mattinata. I fuochi dovranno essere spenti entro le 11

A partire da mercoledì 1 giugno 2022 l'Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile rende attiva, su tutto il territorio regionale, la fase di attenzione per gli incendi boschivi che terminerà il 15 settembre 2022. Il termine potrà essere rivisto anche in base all'andamento delle condizioni meteo climatiche.

Durante questo periodo le attività di abbruciamento di residui vegetali in prossimità di boschi, di castagneti da frutto, di tartufaie controllate e coltivate, di pioppeti, di impianti di arboricoltura da legno, di terreni saldi e di terreni saldi arbustati o cespugliati, o a distanza minore di 100 metri dai loro margini esterni, sono consentite in assenza di vento e solo in mattinata fino a che perdurano condizioni ottimali di umidità. I fuochi dovranno comunque essere spenti entro le ore 11.00.

I numeri da chiamare (la telefonata è gratuita) in caso di avvistamento di un incendio boschivo sono:

- 115 da chiamare in caso d’incendio (numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco);

- 1515 per la segnalazione di illeciti e di comportamenti a rischio di incendio boschivo (numero di emergenza ambientale dell’Arma dei Carabinieri-specialità Forestale);

- 800841051 numero verde regionale da utilizzare anche per il preavviso di accensione di fuochi o abbruciamenti controllati di materiale vegetale derivante da lavori agricoli e forestali.

L'Agenzia se sarà necessario potrà in seguito dichiarare il periodo di “grave pericolosità", durante il quale troveranno applicazione specifici divieti e sanzioni per i comportamenti a rischio di incendio.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/05/27 10:26:35 GMT+2 ultima modifica 2022-05-27T10:26:35+02:00

Valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina